top of page

NEWS

Controllare le notizie online

Il decreto-legge 19/2024 e le novità della patente a crediti

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 2 marzo 2024 n. 19. Dal 1° ottobre 2024, le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili saranno tenuti al possesso di una patente a crediti. Le indicazioni normative.

 

Roma, 5 Mar – Entra in vigore il “pacchetto sicurezza sul lavoro” annunciato nelle riunioni tra incontro tra Governo e rappresentanze sindacali e datoriali dopo il crollo di venerdì 16 febbraio 2024 a Firenze e presentato già nello schema di un decreto-legge, il decreto-legge PNRR di cui avevamo parlato nell’articolo “ Decreto-legge e pacchetto sicurezza sul lavoro: quali sono le novità?”.

 

Infatti il 2 marzo 2024 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 2 marzo 2024 n. 19 “Ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”. Decreto che, come ricordato all’articolo 46 “entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge”.

 

Sono tanti e diversi i temi affrontati dal decreto e quelli che riguardano anche la salute e sicurezza sul lavoro sono all’interno del Capo VIII “Disposizioni urgenti in materia di lavoro”. Ad esempio con riferimento alle disposizioni in materia di prevenzione e contrasto del lavoro irregolare (articolo 29), al sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi e alle misure per il rafforzamento delle attività di accertamento e di contrasto delle violazioni (articolo 31).

 

Ci soffermiamo oggi su una delle principali novità: l’istituzione della “patente a crediti” (generalmente chiamata patente a punti) nell’ambito del sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi.

 

L’articolo si sofferma sui seguenti argomenti:

 

Decreto-legge e patente a crediti: decorso, rilascio e crediti

Riguardo al sistema di qualificazione, il decreto-legge 2 marzo 2024, n. 19 con l’articolo 29, comma 19, apporta importanti cambiamenti relativamente all’art. 27 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

 

Il “nuovo” articolo 27, come sostituito dal DL, introduce un sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi tramite crediti e a decorrere dal 1° ottobre 2024, le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili saranno tenuti al possesso di una patente a crediti.

 

Riportiamo quanto presente nel nuovo articolo 27 (Sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi tramite crediti).

 

Nel comma 1 si indica che “a far data dal 1° ottobre 2024 e all’esito della integrazione del portale di cui al comma 9, sono tenuti al possesso della patente di cui al presente articolo le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili di cui all’articolo 89, comma 1, lettera a).

La patente è rilasciata, in formato digitale, dalla competente sede territoriale dell’Ispettorato nazionale del lavoro subordinatamente al possesso dei seguenti requisiti da parte del responsabile legale dell’impresa o del lavoratore autonomo richiedente:

  1. iscrizione alla camera di commercio industria e artigianato;

  2. adempimento, da parte del datore di lavoro, dei dirigenti, dei preposti e dei lavoratori dell’impresa, degli obblighi formativi di cui all’articolo 37;

  3. adempimento, da parte dei lavoratori autonomi, degli obblighi formativi previsti dal presente decreto;

  4. possesso del documento unico di regolarità contributiva in corso di validità (DURC);

  5. possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);

  6. possesso del Documento Unico di Regolarità Fiscale (DURF).

Continua a leggere su: Sicurezza sul lavoro: quali sono le novità della patente a... (puntosicuro.it)

Fonte: Puntosicuro.it

 

bottom of page